League of Legends: il gioco che conosci sta per esplodere. Scopri il perché!

League of Legends: il gioco che conosci sta per esplodere. Scopri il perché!
League of Legends

Nicola Armondi, un esperto giornalista nel campo dei videogiochi, ci introduce all’emozionante mondo di League of Legends, il famoso MOBA di Riot Games. La stagione 2024 si annuncia come una vera rivoluzione nell’esperienza di gioco, con una serie di incredibili modifiche alla mappa principale, Summoner’s Rift. Scopriamo insieme cosa ci riserva questa fantastica rivoluzione!

Nel regno immortale di League of Legends, le emozioni raggiungono livelli stratosferici mentre ci prepariamo a svelare un cataclisma di cambiamenti epici che travolgeranno la mappa principale, Summoner’s Rift, in vista della stagione 2024. Riot Games, la brillante mente dietro questo fenomeno globale, sta per offrirci un’esperienza di gioco completamente rinnovata. Saranno apportate modifiche visive e di gameplay che promettono di stravolgere il corso delle partite e sfidare i giocatori come mai prima d’ora.

Il potente Baron Nashor, custode della giungla, assumerà addirittura tre diverse forme, ognuna con abilità uniche che cambieranno radicalmente le dinamiche delle battaglie nell’arena. Da Hunting Baron, che acquisirà un’abilità esplosiva elettrica, a Territorial Baron, capace di creare un imponente muro davanti alla fossa e di attrarre i campioni avversari con le sue potenti mani, fino all’incredibile All-Seeing Baron, che trasformerà la fossa in un sinistro tunnel e acquisirà l’abilità Void Rift, capace di infliggere danni nel tempo.

Il leggendario Rift Herald, icona di gioco per eccellenza, riceverà un rinnovamento visivo ispirato al Vuoto e una piccola ma significativa modifica di gameplay che permetterà ai giocatori di cavalcarlo e controllarlo per un breve periodo di tempo.

L’epica saga continua con l’introduzione di una nuova creatura, nota come Voidgrubs, che prenderà il posto del Rift Herald iniziale. I Voidgrubs appariranno dopo cinque minuti di gioco e scompariranno dopo 14 minuti, ma sconfiggerli garantirà ai giocatori un potente buff chiamato “Hunger of the Void”, che conferirà un significativo bonus ai danni inflitti alle strutture. Ma non è tutto, perché i giocatori che accumuleranno cinque o sei di questi buff (sei è il massimo disponibile in ogni partita) potranno evocare i temibili Voidmites, creature letali che li aiuteranno a demolire le strutture nemiche.

L’influenza del Vuoto si estenderà anche agli accampamenti della giungla, dove Blue Sentinel e Red Brambleback si trasformeranno rispettivamente in spaventosi Voidborn Sentinel e Voidborn Brambleback dopo 20 minuti di gioco. Queste versioni del Vuoto saranno più impegnative da sconfiggere, ma quando verranno abbattute, conferiranno il loro potente buff a tutti i membri vivi della squadra del giocatore. A 20 minuti, persino lo Scuttler si trasformerà in un Voidborn Scuttler, garantendo un effetto Scryers Bloom potenziato quando verrà eliminato.

Ma le modifiche non riguarderanno solo i mostri e la giungla. La stessa mappa subirà una metamorfosi epica, con Riot Games che si impegna a bilanciare i lati rosso e blu della Rift, eliminando gli squilibri basati sulla posizione. E ora il colpo di scena: gli oggetti Mitici verranno rimossi dal gioco, un audace cambiamento che porrà il potere direttamente nelle mani dei campioni. Riot Games spera che questa mossa aumenti la flessibilità dei giocatori nell’elaborare build uniche per la stagione 2024.